Live dalla Parrocchia

Associazione Cattolica Accollatori SS. Vergine delle Grazie


Il Gruppo "Associazione Cattolica Accollatori della SS.Vergine delle Grazie" è una realtà laicale che sorge per volontà dei fedeli della parrocchia di S. Nicola di Bari in santa Barbara, devoti alla Celeste Protettrice, veneratissima nella borgata, i quali condividono la stessa fede cattolica in comunione con il parroco. Compito principale è quello di prestare il servizio di trasporto della statua della Madonna durante la processione di luglio e collaborare per le altre processioni ed iniziative della Parrocchia.


“SS.MA VERGINE DELLE GRAZIE”


(BOZZA 27-01-2009)


Diocesi di Caserta


Parrocchia S.Nicola di Bari in S.Barbara


 (BOZZA 4-03-2009)


 


ART. 1


E' costituita l'Associazione Accollatori “SS.ma Vergine delle Grazie” con sede in Santa Barbara di Caserta presso la Chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari.


ART. 2


L'Associazione è apolitica e apartitica e non ha scopi di lucro. Essa persegue le seguenti finalità:


a)      E’ una libera associazione che sorge per volontà dei fedeli principalmente, e dunque non soltanto, della parrocchia di S.Nicola di Bari in Santa Barbara devoti alla SS.ma Vergine delle Grazie, i quali condividono la stessa fede e la stessa devozione alla Madonna.


b)      Partecipazione e preparazione delle varie processioni parrocchiali (Calvario: venerdì santo sera; breve fiaccolata in onore della Madonna del Rosario: il 30 o 31 maggio sera; il Corpus Domini: una domenica del mese di giugno sera; SS. Patroni: il  mattino della domenica dopo il 6 dicembre), alle quali sono fortemente invitati, in modo particolare quella del mattino della terza domenica di luglio in onore della SS. Vergine delle Grazie, alla quale sono invece tenuti con obbligo.


c)      Cura e preparazione della visita della statua della Madonna presso le varie case del paese nel mese di maggio (quando sarà organizzato).


d)      Crescita spirituale mediante la partecipazione alla celebrazione eucaristica domenicale, alla Catechesi nei tempi stabiliti, alla recita del Rosario soprattutto nel mese di maggio e nel novenario in preparazione alla festa, alle iniziative che saranno proposte affinché tutti i soci insieme possano progredire nel cammino di fede.


e)      Crescita umana mediante una continua revisione di vita.


f)       Camminare sempre in sintonia con la pastorale della Chiesa diocesana e parrocchiale in spirito di obbedienza ai suoi legittimi Pastori.


ART. 3


Sono Soci, sia maschi sia femmine, coloro che sottoscrivono la Tessera dell'Associazione, la quale deve essere rinnovata ogni anno mediante apposito versamento sul CC postale___________ intestato alla Parrocchia San Nicola di Bari, via Tifatina 4, 81029 S.Barbara di Caserta con causale “quota associativa accollatori anno XXXX-XXXX”. I Soci, accettano senza riserve le norme statutarie e regolamentari e ne fanno proprie le finalità. I Soci si distinguono in ordinari o stabili, coloro che residenti in Santa Barbara o nelle vicinanze partecipano in pienezza alle attività dell’Associazione, oppure in straordinari o devoti che non residenti in Santa Barbara oppure impossibilitati a partecipare per vari motivi con assiduità alla vita associativa, in occasione dei festeggiamenti estivi collaborano all’esito felice della processione con il servizio di accollare il carro della SS.ma nostra Protettrice in fedeltà a quanto stabilito.


ART. 4


I mezzi finanziari sono costituiti dalle quote associative, determinate annualmente dal Consiglio Direttivo, dai contributi di Enti, di privati, di associazioni, da oblazioni, lasciti, donazioni (mediante l’ente parrocchia) e da occasionali attività aventi lo scopo indicizzato al conseguimento delle finalità associative.


ART. 5


L'ammissione a Socio è subordinata all'accoglimento della domanda da parte del Consiglio Direttivo, il cui giudizio è insindacabile e contro la cui decisione non è ammesso appello. La domanda di ammissione a Socio da parte di un minorenne, dovrà essere controfirmata da chi ne esercita la potestà.


ART.6


La qualifica di Socio dà diritto a partecipare alle attività secondo le modalità stabilite nell'apposito regolamento.


I Soci hanno il dovere di difendere sempre il buon nome dell'associazione e di osservare le regole dettate dalle istituzioni ed associazioni alle quali l'associazione stessa aderisce.


ART. 7


a) Tutti gli incarichi direttivi, si intendono a titolo gratuito;


b) Assoluto divieto di distribuzione, anche in modo indiretto, di utili, avanzi di gestione, fondi, riserve o capitale durante la vita associativa;


c) Intrasmissibilità della quota associativa e non rivalutabilità della stessa.


ART. 8


I Soci cessano di appartenere all'Associazione:


a) per dimissioni volontarie (preferibilmente comunicate a mezzo lettera raccomandata);


b) per morosità, il Socio, infatti, che non provvederà al pagamento della quota associativa entro il mese di gennaio dell’anno, dopo essere stato contattato in qualche forma entro il mese successivo, si intenderà di diritto escluso dall'associazione;


c) per espulsione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio che commette azioni ritenute disonorevoli dentro e fuori dell’Associazione, o che, con la sua condotta costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; in ogni caso, il Socio ha diritto al contraddittorio in sede. (La delibera di espulsione deve essere ratificata dall'Assemblea generale dei Soci).


ART. 9


Gli organi sociali dell'Associazione sono:


a) l'Assemblea generale dei soci (ordinaria e straordinaria);


b) il Presidente;


c) il Consiglio Direttivo.


ART. 10


L'Assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo dell'Associazione ed è convocata in riunioni ordinarie (per i soci ordinari o stabili) e straordinarie (per tutti i soci). Potranno prendere parte alle assemblee ordinarie e straordinarie dell'Associazione solo i soci in regola con il versamento della quota annua. Nessun socio potrà essere rappresentato da altri.


ART. 11


La convocazione dell'Assemblea ordinaria avverrà normalmente ogni trimestre. La convocazione dell'assemblea, oltre che dal Consiglio Direttivo a seguito della propria deliberazione, potrà essere richiesta della metà più uno dei soci, che potranno proporre l'ordine del giorno. In tal caso, la stessa dovrà essere convocata entro 30 gg. dal ricevimento della richiesta da parte del Presidente del Consiglio Direttivo.


ART. 12


La convocazione dell'Assemblea deve avvenire con apposito avviso, almeno un mese prima, sul sito www.borgosbarbara.com e sul Notiziario parrocchiale. Soltanto in via eccezionale si potrà ricorrere al mezzo postale per la comunicazione. Tanto l'assemblea ordinaria che quella straordinaria sarà valida con la presenza della maggioranza dei soci.


Art. 13


Spetta all'Assemblea dei soci:


a) decidere sulla relazione morale e finanziaria del Consiglio Direttivo;


b) deliberare sul rendiconto consuntivo e preventivo predisposto dal Consiglio Direttivo;


c) eleggere il Consiglio Direttivo;


d) discutere ed approvare ogni altro argomento proposto dal Consiglio Direttivo.


Art. 14


Le eventuali modifiche al presente statuto potranno essere discusse e deliberate solo dall'Assemblea straordinaria dei soci e solo se poste all'ordine del giorno. Per tali deliberazioni, occorrerà il voto favorevole di almeno 4/5 dei votanti, i quali rappresentino almeno la metà più uno dei soci.


ART. 15


Il Consiglio Direttivo, all'elezione del quale partecipano tutti i soci maggiorenni riuniti in Assemblea ordinaria, senza possibilità di deleghe, è composto da cinque membri e nel proprio ambito, nomina il Presidente, il Segretario, il Tesoriere ed altri eventuali incaricati. II Consiglio Direttivo rimane in carica tre anni ed i suoi componenti sono rieleggibili soltanto dopo un triennio sabbatico. Le deliberazioni saranno adottate a maggioranza. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario o lo richiedano gli altri consiglieri. I membri del Consiglio direttivo sono tenuti con obbligo alla partecipazione negli incontri stabiliti; ciascun membro dello stessa non può assentarsi per tre volte consecutive in modo ingiustificato, pena l’esclusione dallo stesso.


ART. 16


Spetta al Consiglio Direttivo di:


a) deliberare sulle domande di ammissione dei soci;


b) proporre all'Assemblea l'esclusione dei soci per morosità e indegnità, in conformità a quanto stabilito nel presente statuto (con possibilità al Socio di un contraddittorio);


c) assumere le deliberazioni in merito al comportamento dei soci aderenti durante l' attività sociale;


d) adottare gli eventuali provvedimenti disciplinari verso i soci, che si dovessero rendere necessari;


e) redigere il regolamento dell'Associazione;


f) redigere il rendiconto preventivo e consuntivo da sottoporre all'Assemblea, curare l'ordinaria amministrazione, deliberare le quote associative annue;


g) fissare la data delle Assemblee ordinarie dei soci; convocare l'Assemblea straordinaria qualora lo ritenga necessario o venga richiesta dai soci;


h) programmare l'attività dell'Associazione rispettando le direttive dell'Assemblea e le finalità dell'Associazione.


ART. 17


Il Consiglio Direttivo risponde del buon andamento dell'Associazione sia sul piano morale sia su quello finanziario.


ART. 18


Il Presidente dirige l'Associazione e ne è il suo formale rappresentante.


Il Vice Presidente ed assistente spirituale è il parroco pro-tempore che coadiuva e sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo, ed in quelle mansioni nelle quali viene espressamente delegato dallo stesso.


ART. 19


II Segretario, cura l'esecuzione delle deliberazioni del Presidente, del Consiglio Direttivo e dell'Assemblea, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza.


ART. 20


Il Tesoriere, cura la regolare tenuta della contabilità e dei relativi documenti, prepara il rendiconto preventivo e consuntivo, la relazione sullo stesso e sottopone tutto al Consiglio Direttivo.


ART. 21


La durata dell'Associazione è illimitata. L'Associazione non potrà essere sciolta se non in base a deliberazione dell'Assemblea straordinaria dei soci.


ART. 22


In caso di estinzione o scioglimento dell'Associazione, i beni della stessa saranno attribuiti all’ente parrocchia San Nicola di Bari in Santa Barbara di Caserta mediante il suo legale rappresentante.


ART.23


La validità del presente statuto sarà dal 1-01-2010, entro cui bisognerà strutturare l’Associazione e dotarla di un regolamento

STATUTO ASSOCIAZIONE CATTOLICA ACCOLLATORI

“SS.MA VERGINE DELLE GRAZIE”

(BOZZA 27-01-2009)

ART. 1

E' costituita l'Associazione Accollatori “SS.ma Vergine delle Grazie” con sede in Santa Barbara di Caserta presso la Chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari.

ART. 2

L'Associazione è apolitica e apartitica e non ha scopi di lucro. Essa persegue le seguenti finalità:

a)      E’ una libera associazione che sorge per volontà dei fedeli principalmente, e dunque non soltanto, della parrocchia di S.Nicola di Bari in Santa Barbara devoti alla SS.ma Vergine delle Grazie, i quali condividono la stessa fede e la stessa devozione alla Madonna.

b)      Partecipazione e preparazione delle varie processioni parrocchiali (Calvario: venerdì santo sera; breve fiaccolata in onore della Madonna del Rosario: il 30 o 31 maggio sera; il Corpus Domini: una domenica del mese di giugno sera; SS. Patroni: il  mattino della domenica dopo il 6 dicembre), alle quali sono fortemente invitati, in modo particolare quella del mattino della terza domenica di luglio in onore della SS. Vergine delle Grazie, alla quale sono invece tenuti con obbligo.

c)      Cura e preparazione della visita della statua della Madonna presso le varie case del paese nel mese di maggio (quando sarà organizzato).

d)      Crescita spirituale mediante la partecipazione alla celebrazione eucaristica domenicale, alla Catechesi nei tempi stabiliti, alla recita del Rosario soprattutto nel mese di maggio e nel novenario in preparazione alla festa, alle iniziative che saranno proposte affinché tutti i soci insieme possano progredire nel cammino di fede.

e)      Crescita umana mediante una continua revisione di vita.

f)       Camminare sempre in sintonia con la pastorale della Chiesa diocesana e parrocchiale in spirito di obbedienza ai suoi legittimi Pastori.

ART. 3

Sono Soci, sia maschi sia femmine, coloro che sottoscrivono la Tessera dell'Associazione, la quale deve essere rinnovata ogni anno mediante apposito versamento sul CC postale___________ intestato alla Parrocchia San Nicola di Bari, via Tifatina 4, 81029 S.Barbara di Caserta con causale “quota associativa accollatori anno XXXX-XXXX”. I Soci, accettano senza riserve le norme statutarie e regolamentari e ne fanno proprie le finalità. I Soci si distinguono in ordinari o stabili, coloro che residenti in Santa Barbara o nelle vicinanze partecipano in pienezza alle attività dell’Associazione, oppure in straordinari o devoti che non residenti in Santa Barbara oppure impossibilitati a partecipare per vari motivi con assiduità alla vita associativa, in occasione dei festeggiamenti estivi collaborano all’esito felice della processione con il servizio di accollare il carro della SS.ma nostra Protettrice in fedeltà a quanto stabilito.

ART. 4

I mezzi finanziari sono costituiti dalle quote associative, determinate annualmente dal Consiglio Direttivo, dai contributi di Enti, di privati, di associazioni, da oblazioni, lasciti, donazioni (mediante l’ente parrocchia) e da occasionali attività aventi lo scopo indicizzato al conseguimento delle finalità associative.

ART. 5

L'ammissione a Socio è subordinata all'accoglimento della domanda da parte del Consiglio Direttivo, il cui giudizio è insindacabile e contro la cui decisione non è ammesso appello. La domanda di ammissione a Socio da parte di un minorenne, dovrà essere controfirmata da chi ne esercita la potestà.

ART.6

La qualifica di Socio dà diritto a partecipare alle attività secondo le modalità stabilite nell'apposito regolamento.

I Soci hanno il dovere di difendere sempre il buon nome dell'associazione e di osservare le regole dettate dalle istituzioni ed associazioni alle quali l'associazione stessa aderisce.

ART. 7

a) Tutti gli incarichi direttivi, si intendono a titolo gratuito;

b) Assoluto divieto di distribuzione, anche in modo indiretto, di utili, avanzi di gestione, fondi, riserve o capitale durante la vita associativa;

c) Intrasmissibilità della quota associativa e non rivalutabilità della stessa.

ART. 8

I Soci cessano di appartenere all'Associazione:

a) per dimissioni volontarie (preferibilmente comunicate a mezzo lettera raccomandata);

b) per morosità, il Socio, infatti, che non provvederà al pagamento della quota associativa entro il mese di gennaio dell’anno, dopo essere stato contattato in qualche forma entro il mese successivo, si intenderà di diritto escluso dall'associazione;

c) per espulsione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio che commette azioni ritenute disonorevoli dentro e fuori dell’Associazione, o che, con la sua condotta costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; in ogni caso, il Socio ha diritto al contraddittorio in sede. (La delibera di espulsione deve essere ratificata dall'Assemblea generale dei Soci).

ART. 9

Gli organi sociali dell'Associazione sono:

a) l'Assemblea generale dei soci (ordinaria e straordinaria);

b) il Presidente;

c) il Consiglio Direttivo.

ART. 10

L'Assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo dell'Associazione ed è convocata in riunioni ordinarie (per i soci ordinari o stabili) e straordinarie (per tutti i soci). Potranno prendere parte alle assemblee ordinarie e straordinarie dell'Associazione solo i soci in regola con il versamento della quota annua. Nessun socio potrà essere rappresentato da altri.

ART. 11

La convocazione dell'Assemblea ordinaria avverrà normalmente ogni trimestre. La convocazione dell'assemblea, oltre che dal Consiglio Direttivo a seguito della propria deliberazione, potrà essere richiesta della metà più uno dei soci, che potranno proporre l'ordine del giorno. In tal caso, la stessa dovrà essere convocata entro 30 gg. dal ricevimento della richiesta da parte del Presidente del Consiglio Direttivo.

ART. 12

La convocazione dell'Assemblea deve avvenire con apposito avviso, almeno un mese prima, sul sito www.borgosbarbara.com e sul Notiziario parrocchiale. Soltanto in via eccezionale si potrà ricorrere al mezzo postale per la comunicazione. Tanto l'assemblea ordinaria che quella straordinaria sarà valida con la presenza della maggioranza dei soci.

Art. 13

Spetta all'Assemblea dei soci:

a) decidere sulla relazione morale e finanziaria del Consiglio Direttivo;

b) deliberare sul rendiconto consuntivo e preventivo predisposto dal Consiglio Direttivo;

c) eleggere il Consiglio Direttivo;

d) discutere ed approvare ogni altro argomento proposto dal Consiglio Direttivo.

Art. 14

Le eventuali modifiche al presente statuto potranno essere discusse e deliberate solo dall'Assemblea straordinaria dei soci e solo se poste all'ordine del giorno. Per tali deliberazioni, occorrerà il voto favorevole di almeno 4/5 dei votanti, i quali rappresentino almeno la metà più uno dei soci.

ART. 15

Il Consiglio Direttivo, all'elezione del quale partecipano tutti i soci maggiorenni riuniti in Assemblea ordinaria, senza possibilità di deleghe, è composto da cinque membri e nel proprio ambito, nomina il Presidente, il Segretario, il Tesoriere ed altri eventuali incaricati. II Consiglio Direttivo rimane in carica tre anni ed i suoi componenti sono rieleggibili soltanto dopo un triennio sabbatico. Le deliberazioni saranno adottate a maggioranza. Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario o lo richiedano gli altri consiglieri. I membri del Consiglio direttivo sono tenuti con obbligo alla partecipazione negli incontri stabiliti; ciascun membro dello stessa non può assentarsi per tre volte consecutive in modo ingiustificato, pena l’esclusione dallo stesso.

ART. 16

Spetta al Consiglio Direttivo di:

a) deliberare sulle domande di ammissione dei soci;

b) proporre all'Assemblea l'esclusione dei soci per morosità e indegnità, in conformità a quanto stabilito nel presente statuto (con possibilità al Socio di un contraddittorio);

c) assumere le deliberazioni in merito al comportamento dei soci aderenti durante l' attività sociale;

d) adottare gli eventuali provvedimenti disciplinari verso i soci, che si dovessero rendere necessari;

e) redigere il regolamento dell'Associazione;

f) redigere il rendiconto preventivo e consuntivo da sottoporre all'Assemblea, curare l'ordinaria amministrazione, deliberare le quote associative annue;

g) fissare la data delle Assemblee ordinarie dei soci; convocare l'Assemblea straordinaria qualora lo ritenga necessario o venga richiesta dai soci;

h) programmare l'attività dell'Associazione rispettando le direttive dell'Assemblea e le finalità dell'Associazione.

ART. 17

Il Consiglio Direttivo risponde del buon andamento dell'Associazione sia sul piano morale sia su quello finanziario.

ART. 18

Il Presidente dirige l'Associazione e ne è il suo formale rappresentante.

Il Vice Presidente ed assistente spirituale è il parroco pro-tempore che coadiuva e sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo, ed in quelle mansioni nelle quali viene espressamente delegato dallo stesso.

ART. 19

II Segretario, cura l'esecuzione delle deliberazioni del Presidente, del Consiglio Direttivo e dell'Assemblea, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza.

ART. 20

Il Tesoriere, cura la regolare tenuta della contabilità e dei relativi documenti, prepara il rendiconto preventivo e consuntivo, la relazione sullo stesso e sottopone tutto al Consiglio Direttivo.

ART. 21

La durata dell'Associazione è illimitata. L'Associazione non potrà essere sciolta se non in base a deliberazione dell'Assemblea straordinaria dei soci.

ART. 22

In caso di estinzione o scioglimento dell'Associazione, i beni della stessa saranno attribuiti all’ente parrocchia San Nicola di Bari in Santa Barbara di Caserta mediante il suo legale rappresentante.

ART.23

La validità del presente statuto sarà dal 1-01-2010, entro cui bisognerà strutturare l’Associazione e dotarla di un regolamento

Abitabile Rosa

Abitabile Rosaria

Adrigeri Adriano

Adrigeri Giuseppina

Adrigeri Nicolina

Amato Annalisa

Amato Vincenzo

Auricchio Giovanna

Auricchio Lino

Basile Alberto

Basile Aldo

Bocciero Giovanna

Brignola Matilde

Bristot Albertina

Bristot Giovanna

Buonocore Antonio

Buonocore Elisabetta

Buonocore Vincenzo

Canzano Salvatore

Carafa Giovanna

Carozza Marianna

Casapulla Assunta

Casella Alessandro

Chivasso Rocco

Cutillo Francesco

D'Ambrosio Marianna

D'Argenzio Giovanna

De Rosa Gennaro

De Rosa Giovanni

De Siena Lorenzo

Del Bene Raffaella

Dell'Aquila Domenico

Dell'Aquila Gennaro

Dell'Aquila Giovanna

Dell'Aquila Giulia

Dell'Aquila Luigi

Dell'Aquila Maria Grazia

Dell'Aquila Rosa

Delli Paoli Alessandro

Delli Paoli Donato

Dello Stritto Gaetano

Dello Stritto Mario

Di Giacomo Alessandro

Dora Giovanni

Farina Antonella

Farina Margherita

Farina Paolo

Farina Pasquale

Farina Vincenzo

Ferraiolo Agostino

Ferraiolo Giuseppe

Fiorillo Gelsomina

Guida Angelo

Guida Michele

Guida Pietro

Iannelli Giovanni

Ianniello Diana

Ianniello Raffaela

Ianniello Sara

Iannucci Antonietta

Iannucci Cesare

Iannucci Ferdinando

Iannucci Giovanni

La Peruta Anna

Leo Annamaria

Malatesta Anna

Marotta Anna

Marra Giuseppe

Marra Lucia

Marra Pasquale

Marra Roberta

Marra Vittorio

Mattei Claudio

Natale Angela

Natale Rosa

Natale Tommaso

Pasquariello Brigida

Pasquariello Umberto

Patricelli Umberto

Petrillo Rita

Pontillo Giovanni

Pontillo Giuseppe

Pontillo Luca

Pontillo Lucia

Pontillo Maria

Pontillo Rosa

Pontillo Salvatore

Rossetti Luigi

Rossetti Maria Rosaria

Rossetti Teresa

Rossi Antonio

Rossi Carlo

Sacco Alessandra

Sacco Aniello

Sacco Anna

Sacco Domenica

Sacco Vittoria

Santangelo Maria Serena

Santangelo Martina

Santoro Felicia

Scialla Anna

Scialla Antonio

Tagliafierro Giselda

Tamburro Carmine

Tarallo Teresa

Tescione M.Giovanna

Toscano Domenico

Vetrano Sebastiano

ISCRITTI